Lo psicologo onesto


  • All'università passava gli esami perché copiava, ma è una persona onesta.
  • Si faceva suggerire le risposte, ma è una persona onesta.
  • Ha pagato per farsi scrivere la tesi, ma è una persona onesta.
  • All'Esame di Stato ha nascosto i riassuntini nella cinta, ma è una persona onesta.
  • Ha ottenuto il posto di lavoro grazie alla raccomandazione, ma è una persona onesta.
  • Esercita senza chiedersi mai se le procedure che utilizza siano davvero il meglio che si possa offrire al paziente, ma è una persona onesta.
  • Paga l'affitto dello studio in nero, ma è una persona onesta.
  • Non paga i contributi ai collaboratori, ma è una persona onesta.
  • Si accorda col commercialista per raggirare il fisco, ma è una persona onesta.
  • Lavora in nero perché è dipendente statale e non potrebbe svolgere il doppio impiego, ma è una persona onesta.
  • Gestisce una onlus e intasca i profitti, ma è una persona onesta.
  • Fa il ricercatore all'università grazie alle conoscenze del papà, ma è una persona onesta.
  • Non emette mai la fattura ai pazienti, ma è una persona onesta.

Caro collega, cara collega,
se continuate a giudicarvi persone oneste, non si tratta di "deformazione nella percezione del Sé" o di "alterazione del sistema valoriale di riferimento".
Si chiama semplicemente ipocrisia

Commenti

Posta un commento

I commenti sono soggetti a moderazione. Lo spazio dei commenti non è uno spazio pubblico: vengono approvati solo i commenti che i moderatori ritengono utili e costruttivi rispetto agli argomenti proposti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddToAny