Elezioni Ordine Psicologi del Lazio: ecco i candidati e gli schieramenti

Sembra una cosa incredibile, eppure moltissimi colleghi ignorano il fatto che all'interno dell'Ordine ci sono delle "correnti", simili ai partiti politici.

Il motivo per cui lo ignorano è questo: i politici italiani sono onnipresenti, litigano con Santoro, commentano le notizie del TG, prendono tapiri da Ezio Greggio, spuntano tra i fornelli di Benedetta Parodi e saltellano sul prato con Peppa Pig. Non c'è un muro che non sia imbrattato e deturpato dai loro perenni manifesti elettorali.
Le correnti politiche dell'Ordine, invece, sono caratterizzate da 3 curiosi fenomeni preelettorali:
  1. effetto nautilus: emergono solo nelle settimane precedenti le elezioni dell'Enpap e dell'Ordine, per poi scivolare nuovamente nell'anonimato (eccettuate rare eccezioni).
  2. l'effetto Minetti: uno psicologo prima perfettamente sconosciuto, che neppure gli amici avevano mai sentito parlare di politica ordinistica e che era appassionato alle decisioni dell'Ordine con la stessa passione di un accoppiamento tra muffe inorganiche 
  3. l'effetto Brunetta: doppio, triplo, quadruplo incarico che il candidato copre come: professore universitario, docente in scuole di specializzazione di psicoterapia, docente in corsi per counselor, presidente di svariate decine di associazioni, da quella per la psicoterapia ontosofica a quella per la protezione della beccaccia lucana, (ex) consigliere Enpap, (ex) consigliere dell'Ordine...
I candidati dell'Ordine del Lazio sono suddivisi secondo questi schieramenti:

INDIPENDENTIAPBEPCPSIPAP
Giordano Christian   Biondi Paola   Ascenzi Arianna  Buonanno Carlo   Barbato Luisa
Bresani Blanca Sofia   Conte Federico   Ferri Rosa   De Dominicis Andrea   Barbuto Florinda  
Coluzzi Rosa   La Prova Anna   Greco Rossella   De Giorgio Carmela   Bizzarri Lelio  
Conte Alfonso   Langher Viviana   Grossi Giuliano   Di Giuseppe Beatrice   Carbone Domenico  
D'Angiò Giovanni   Mancini Paola   Ricci Alessandro   Giannini Anna Maria   Fenzi Paola  
De Santis Emilia   Pelusi David   Ricci Carlo   Laselva Pasquale   Polani Diego  
Di Pinto Maria Luisa   Piccinini Nicola   Ruggiero Gianluca   Montinari Giovanna   Scrocca Lucilla  
Di Prenda Giusi   Senes G.V. Gianvito   Scoliere M. InnocenzaSimoni Danilo   Tibaldi Barbara  
Francomacaro Aida   Stampa Pietro   Zappalà Eleonora   Velotti Patrizia   Viviani Marzia  
Poggini Viola  
Saita Luca  
Tramontano Fulvia  


  • AP - Altra Psicologia
  • BEP - Ben-essere psicologo
  • CP - Cultura e Professione
  • SIPAP - Società Italiana Psicologi Area Professionale
  • Gli "indipendenti" - non sono una lista ma colleghi che si sono candidati autonomamente.

  • Nell'elenco presente sul sito dell'OPLazio e sui cartelli appesi nei corridoi dell'Ordine non troverete indicate queste sigle. Una delle tante stranezze dell'organizzazione dell'Ordine: ci sono ma si deve far finta che non esistano.

    Le "quote rosa" sono distribuite in modo più o meno uguale nelle varie correnti. Considerando però che l'Ordine è in gran parte costituito da donne, le psicologhe sono proporzionalmente meno rappresentate. Da notare che la maggior parte degli indipendenti sono donne, contrariamente a quanto si potrebbe pensare riguardo all'iniziativa e al coinvolgimento attivo femminile nelle politiche dell'Ordine.

    Vi lascio con una vignetta per ricordarvi di scrivervi i nomi dei candidati che volete votare. Nelle cabine elettorali, infatti, non hanno messo l'elenco dei nominativi. Eppure i nomi da scrivere sono 9, difficili da ricordare (lo span numerico non era 7?).

    «È per non influenzare il voto» mi hanno detto. Ah sì? Eppure viene consentito l'assalto dei piranha fuori e dentro la sede e viene consentito portarsi libri, biglietti, borse, foglietti, tablet e cellulari dentro la cabina. Personalmente penso che consentire il volantinaggio fuori dall'Ordine sia scorretto e poco dignitioso. Bastava poco: stampare schede con tutti i nomi dei candidati da segnare con una X o mettere i cartelli con la lista dei nominativi all'interno delle cabine.

    Ma essendo ancora queste le regole, scrivetevi il vostro bigliettino o scrivete i nomi sul cellulare e buon voto!