I 100 giorni del nuovo Ordine degli Psicologi del Lazio

Grande notizia! Grandi cambiamenti! O forse no? L'Ordine del Lazio ha inviato a tutti gli iscritti una newsletter per i 100 giorni tipo "esame di maturità" (solo che lì sono i 100 giorni prima dell'esame e girano più alcool e più marjuana). Mi sarei aspettato un metatesto, con collegamenti ai gruppi di lavoro, al bilancio etc e invece questa newsletter è una semplice pagina. L'Ordine 2.0 arranca ancora un po' ad affermarsi, pare.

Sono passati circa 4 mesi dall'insediamento del nuovo Consiglio. Quattro mesi non sono pochi, ma considerando la macchina elefantiaca dell'Ordine non sono neanche molti. Non mi stupisce, quindi, che nella newsletter al di là degli annunci senzazionalistici di concreto ci siano solo la partecipazione alle sedute dell'Ordine (un provvedimento a costo zero) e l'assistenza legale a 4 colleghi per il ricorso sui rifiuti.

I restanti punti in elenco sono la descrizione del lavoro quotidiano dell'Ordine (non si capisce mai se solo degli 8 consiglieri di AltraPsicologia o anche degli altri 7. Da come è stato pubblicizzato si ha l'impressione che sia un lavoro solo di AP). Ci sono prese in visione, inizi di dialogo e ipotetici probabili verosimili futuri risparmi da definire riguardo alla Rivista e a PsycInfo. Lo stile di pompare la comunicazione lo trovo un po' renziano, ma magari ad altri colleghi piace.

Trovo positivo l'investimento sulla partecipazione diretta e attiva. Il male dell'Ordine è sempre stato lo scarso coinvolgimento degli psicologi e le ultime elezioni non hanno dato segnali significativi di discontinuità. Certo, il "canale di comunicazione diretto" non è niente di nuovo, anche prima esistevano gli indirizzi email e i form per comunicare con l'Ordine. È nuova la promessa di ascoltare e dare rilievo a ciò che viene comunicato.

Modulo per le proposte all'Ordine
Su quali situazioni, criticità, progettualità vorresti che l'Ordine si attivasse? Cosa vorresti veder realizzato dall'Ordine in questi 4 anni di mandato?
Compila il modulo e comincia a partecipare attivamente al governo della tua professione :)

Le azioni dell'Ordine punto per punto

Vediamo l'elenco delle azioni compiute in questi 4 mesi punto per punto:
  1. Non è stato abolito il Notiziario cartaceo. È stato dato mandato al Comitato di Redazione di decidere se passare il Notiziario sul web o no. Io penso che questo passaggio si farà (Piccinini da consigliere si battè molto per il passaggio al web, anche se scelse di dimettersi dall'incarico poche settimane dopo per questioni che potete leggere sul suo blog). Finora di definitivo non c'è nulla.
  2. PsycArticle e PsycInfo non saranno più disponibili dal sito ma solo su postazioni del Castelletto. Il motivo, si legge, è che solo l'1.5% l'ha utilizzato. La mia opinione: se solo l'1.5% degli iscritti ha usato PsycArticle e PsycInfo secondo me è perché quasi nessuno degli psicologi del Lazio sapeva che c'era questo servizio. Basta chiedere in giro. A questo punto mi chiedo: a che serve metterlo su due postazioni multimediali? Due postazioni per 17.000 iscritti? Dopo aver ribadito per mesi in campagna elettorale che il Castelletto è impraticabile e scomodo, a che pro mettere lì le postazioni? Io abolirei del tutto il contratto, anche perché la banca dati EBSCO è già disponibile per tutti gli psicologi dall'area riservata de CNOP. Semmai l'Ordine potrebbe fare richiesta al CNOP di potenziare il contratto.
  3. Come per il Governo Renzi, dopo le slide manca il DEF. Non sappiamo né quanto né dove si risparmierà. Vi terrò aggiornati quando il "documento di approfondimento e dettaglio" delle risorse economiche verrà pubblicato.
  4. I restanti punti sono stati presentati un po' ad effetto ma a ben vedere si tratta di ordinario lavoro di un Ente: lavoro di rappresentanza ("presidiare i tavoli istituzionali", "incontro con ConfCommercio" etc.), routinario lavoro d'ufficio ("prodotto un elenco...", "inviato email" etc.), divisione del lavoro tra colleghi ("dato incarico agli uffici, dato mandato..."). Forse è stato enfatizzato perché nella gestione precedente i consiglieri non facevano neppure queste attività minime, non saprei.
  5. Impegno a migliorare performance, efficienza e valutazione interna dell'Ente. Nella precedente consigliatura Piccinini denunciò più volte l'eccesso di personale e le retribuzioni ingenti e non collegate a reali e dimostrabili meriti. Principi che ho sempre condiviso. Vedremo se nei prossimi mesi seguiranno dei provvedimenti concreti e di che tipo.
  6. Esame di Stato. È iniziata l'analisi della situazione ma di fatto la modifica dell'EdS è una questione nazionale e non regionale
  7. Il sito web non è ancora stato modificato. E non lo sarà a breve. Entro luglio si deciderà chi deve occuparsene (in base a quali criteri?) che se tutto va bene per l'inizio del 2015 avremo un nuovo sito.  Speriamo che finalmente mettano la favicon. 
  8. È stato chiamato un esperto di comunicazione online e social. Ma non viene specificato chi sia né quanto sia stato pagato, quindi non vi so dire altro. Dopo le battaglie sulle consulenze esterne pensavo che l'attuale maggioranza avrebbe curato di più la trasparenza...
  9. Attivazione di una piattaforma per seminari online gratuiti. L'Ordine promette che «già da prima dell'estate cercheremo di proporre delle prime iniziative rivolte agli iscritti». Considerando che siamo già prima dell'estate e che l'estate astronomica inizia il 21 giugno, direi che la tabella di marcia parte zoppicando.
Un elenco condito con frasi d'effetto che a qualche psicologo di mia conoscenza sono sicuro piaceranno tantissimo: "fundraising, azione di networking lobbying con un primo slot di soggetti valutati come strategici rispetto alle progettualità in essere". Io sono all'antica, preferisco l'expecto patronum e il linguaggio alchemico di Trismegisto.

La partecipazione alle riunioni del Consiglio

Riguardo alla riunione del Consiglio aperta a tutti (una delle due azioni concrete) ho applaudito all'iniziativa e, considerando che la riunione è in un giorno feriale e che dura 7 ore ho proposto di dare la possibilità di partecipare per mezza giornata (mattino o pomeriggio). Se l'obiettivo è il coinvolgimento dei colleghi, in questo modo si raddoppiano le presenze. È un'azione a costo zero e bastano 20 secondi per attuarla. La cosa ha un po' infastidito il presidente Piccinini che ha riposto un po' piccato su Facebook. Ma spero che questa mia proposta venga presa in considerazione. Anche perché ricordo che proprio Piccinini nel suo blog quando era consigliere si lamentava della durata delle sedute (e da consiglieri è un onere parteciparvi e si è anche pagati per farlo.).

Aggiornamento del 26/05: su Facebook vengo a sapere che ci sono colleghe lodate del Presidente le quali hanno partecipato per 3 ore circa. Ciò indica che la mia proposta non era così pretenziosa, come mi era stato detto. A volte ascoltare posizioni differenti può essere uno stimolo utile senza viverle come un attacco da cui difendersi con le unghie.

Gruppi e commissioni

Infine, sono state attivate due nuove commissioni: Tutela e Università. Parallelamente sono stati avviati i primi 4 gruppi di lavoro, Poiché la newsletter è 1.0 e non vengono né linkati i gruppi né elencati i nomi (cosa che, personalmente, mi stride parecchio dopo l'iperdettagliamento dei punti precedenti) provvedo io:
  • Psicologia e Scuola - coordinatrice: dottoressa Anna La Prova (consigliera); componenti: dott.ssa Letizia Moretti, dott.ssa Paola Petrillo, dott.ssa Maria Caccetta, dott.ssa Silvia Baldi, dott.ssa Maria Filomena Casale;
  • Formazione e Qualità in Psicoterapia - coordinatrice: dott.ssa Francesca Mastrantonio; componenti: dott.ssa Alessandra Cescut, dott.ssa Veronica Dell’Oste, dott. Gennaro Accursio, dott. Angelo Pennella, dott. Luigi D’Elia
  • Rischio Stress Lavoro Correlato - dott. David Pelusi (consigliere); componenti: dott.ssa Ileana Moriconi, dott.ssa Daniela Cerboni, dott.ssa Isabella Corradini, dott.ssa Laura Barnaba, dott. Franco Amore
  • Cure palliative e terapia del dolore - coordinatrice dott.ssa Monia Belletti, componenti: dott.ssa Rosa Bruni, dott. Giampiero Genovese, dott. Carlo Piredda, dott. Marco Tineri
Ancora non si sa cosa faranno in concretoquando lo faranno. Non è stato spiegato in base a quali parametri siano state effettuate le nomine e, leggendo i curricula di alcuni, sono rimasto sinceramente perplesso. Ma su gruppi e commissioni torneremo in futuro in modo più approfondito.

Anche in questo caso, visto i valori e i principi portati avanti da AP e le battaglie fatte in passato per la trasparenza nella formazione degli incarichi, confesso di essere rimasto un po' deluso. In passato, riguardo agli incarichi per richieste all'Ordine, Nicola Piccinini aveva proposto:
«Ho fatto esplicita e ripetuta richiesta affinché si implementi un database di colleghi esperti per competenza e per altri criteri significativi (da studiare ad hoc), che si sviluppino chiare e pubbliche procedure di coinvolgimento dei colleghi, che in futuro si attinga a questi network utilizzando quindi pratiche più trasparenti, aperte e partecipate».
Era quindi lecito quindi aspettarsi una discontinuità nella gestione delle Commissioni, dei Gruppi, degli incarichi e delle collaborazioni e c'è da chiedersi se questo database sia stato realizzato e sia trasparente. Nell'elenco non c'è e non è neppure menzionato di aver iniziato quantomeno ad individuare i criteri ad hoc. Forse sono solo 4 mesi e mezzo e bisogna aspettarne altri 4 o 8, ma finora questa discontinuità l'ho vista solo nello stile più informale e nell'aumento di emoticons nelle comunicazioni istituzionali.

Aggiornamento: il 26/05 su Facebook viene comunicato che sono stati istituiti altri 4 Gruppi di Lavoro:
  • Psicologia e Welfare
  • Psicologia dello Sport
  • Violenza nelle relazioni intime
  • Psicologia e Alimentazione
Non si sa ancora da chi siano composti, ci tornerò in seguito. Viene confermata la riattivazione di PsycINFO e PsycArticles dalle postazioni dell'Ordine (non viene specificato se due o più) e c'è anche la comunicazione che sono stati attivati "i servizi legale e fiscale, gratuiti per gli iscritti, che saranno disponibili a breve".
I servizi legale e fiscale erano già attivi e gratuiti per gli iscritti. Se, come mi sembra di capire, si intende che si potrà usufruire del consulto dell'avvocato e del commercialista sempre e non solo 1-2 volte com'era finora, sarebbe la terza azione concreta messa in atto dall'Ordine. Un'ottima azione concreta. Sembra però che non sia così.