Il migliore dei CNOP possibili

Lo sapevate? Sono stati eletti i nuovi consiglieri del CNOP. Polemiche, inciuci, denunce e rodimenti. Ma a nessuno gliene frega niente. Sapevatelo! Su PsyEducational Channel.
L'11 giugno sono stati eletti al CNOP: presidente Fulvio Giardina (Sicilia); vicepresidente Anna Maria Ancona (Emilia Romagna); segretario Alessandro De Carlo (Veneto), tesoriere Armodio Lombardo (Calabria). Alcuni psicologi diranno: "Evviva!". Altri psicologi diranno: "Buuuuuuu!". Un gran numero si chiederà: "E chi ***** sono?".

La stragrande maggioranza, però, farà spallucce e dirà: "Embè?". Anzi, non dirà nulla. Perché la stragrande maggioranza degli psicologi non segue le politiche professionali, non partecipa alla vita dell'Ordine, non sapeva che ci fossero le elezioni del CNOP e non sa neppure cosa sia il CNOP. Mi piacerebbe poter dire diversamente, ma basta dare un'occhiata alle pagine dei blog dei nostri colleghi, ai loro Facebook, Twitter, G+, o ascoltare i loro discorsi durante la pausa caffè nei convegni o nelle riunioni per rendersene conto. Oppure basta guardare i numeri scandalosi ella partecipazione al referendum sul Codice Deontologico o alle ultime elezioni regionali.
Comunque tranquilli, colleghi: non toccava a voi votare, stavolta.
«Disinformati essi sono!»
sentenzia il maestro Yoda penzolando dallo schermo del mio computer.
Ha ragione. Questi colleghi ignorano che il neoeletto presidente è al centro di una polemica che dura dal novembre 2013. I fatti li trovate in questo post. Il Tribunale di Palermo ascolterà il preSidente Giardina il 13 Giugno per i presunti brogli. Vale la pena sottolineare presunti perché alcuni colleghi, tra i quali anche alcuni preSidenti (questo modo di storpiare i nomi alla Grillo non ha alcun senso, ma è così buffa che non resisto, la devo usare!) sui social hanno ripetutamente parlato di brogli, senza aggiungere il "presunti". Ovviamente ciò per scatenare la valanga di vergognatevituuttiii e di tuttunoschiiiifooo.

Spiando il mio Facebook da dietro la spalla, John von Neumann ha tuonato indignato:
«È tutta una macchinazione!».
«Smettila con queste macchine, von Neumann - ho brontolato io - per ora Giardina verrà solo ascoltato dal giudice, non ha avvisi di garanzia. A differenza del Governo che nominava ministri quelli che stavano per essere arrestati, le cariche del CNOP non godono di immunità parlamentare».
Certo, però che la cosa è strana. È strano che l'Ordine degli Psicologi sia governato da sigle che rappresentano chi lavora nelle scuole, nei comuni, nelle ASL, i docenti universitari e i capi delle scuole di specializzazione (non tutti, è ovvio), con evidenti conflitti di interesse, mentre l'Ordine degli Psicologi è composto prevalentemente da donne e giovani psicologi clinici e psicoterapeuti liberi professionisti.

È anche strano - mi sussurrano sospettosi Nietzche, Freud e Marx - che nonostante questa storia sia del 2013, fino a queste elezioni non ne ha parlato più nessuno e che il video su YouTube avesse poche visite e zero commenti. «Ciò è indubitabilmente dovuto al ritorno del rimosso!» ha sentenziato Freud tra gli applausi di tutti.

Comunque, viste le polemiche e le possibili implicazioni di un eventuale processo, siamo proprio sicuri che non si potesse scegliere diversamente e che questo - come direbbe il mio amico Leibniz - sia il migliore dei CNOP possibili?


Commenti