Ogni giorno, in Africa, una psicologa si sveglia


“Ogni mattina, in Africa, quando sorge il sole un paziente si sveglia. Sa che dovrà correre più dello psicologo, altrimenti lo psicanalizzerà a morte. Ogni mattina, in Africa, quando sorge il sole uno psicologo si sveglia. Sa che dovrà correre più del paziente, altrimenti non lavorerà e morirà di fame. Ogni mattina quando sorge il sole, non importa che tu sia un paziente o uno psicologo: corri e basta!”

“Ogni mattina, in Africa, quando sorge il sole un lacaniano si sveglia. Sa che dovrà dire un concetto semplice in 800 parole rare, altrimenti verrà radiato. Ogni mattina, in Africa, quando sorge il sole un giornalista si sveglia. Sa che dovrà imparare più di 800 parole rare altrimenti non capirà niente durante l'intervista al lacaniano. Ogni mattina quando sorge il sole, non importa che tu sia un lacaniano o un giornalista: compra il dizionario dei sinonimi e contrari e basta!”

“Ogni mattina, quando sorge il sole una gazzella si sveglia e si chiede perché, con tutti gli animali che ci stanno in Africa, tocchi sempre a lei fuggire dal leone e si chiede se non ci sia forse un significato simbolico nella sua paura dei leoni, alla ricerca di alternative strategiche nel qui-e-ora che le restituiscano un empowerment efficace che le permetta di ridecidere il copione perdente basato su beliefs irrazionali e miti familiari sistemici. E mentre si chiede tutto questo viene sbranata dal leone. Ma la vera domanda è: che tu sia gazzella o leone, chi te la dà tutta questa voglia di correre al sorgere del sole?”.

Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddToAny