Nessun luogo è felice


Non esistono posti che possono renderti felice. Spesso sogniamo che se abitassimo in quella città, se avessimo quel lavoro, se frequentassimo quelle persone... Ma sono illusioni: nessun luogo è felice.

Tante persone sono venute qui, nel posto dal quale tu te ne vuoi andare, perché hanno sognato che in questo posto sarebbero state felici.
Tante persone sono assolutamente certe che se avessero il tuo lavoro sarebbero felici. Se frequentassero le persone che frequenti tu, se solo avessero avuto i genitori che hai avuto tu, la tua infanzia, le tue occasioni...

Luoghi e persone che possono renderti infelice, invece, esistono. Eccome se esistono! Tu e i tuoi amici ne potreste parlare intorno al fuoco fino all'alba e ancora stareste a metà dell'elenco.

Ma la felicità... beh, la felicità è tutta un'altra cosa. Si può essere felici per qualcosa, ma nessuna cosa potrà renderti felice. Potrai essere felice con qualcuno, ma nessuna persona potrà renderti felice. Non c'è posto, situazione o compagnia che può renderti felice se non sei felice.

Forse è per questo che i pazienti, quando entrano nello studio dello psicologo, sono pronti ad elencare tutto ciò da cui vogliono fuggire: sofferenze, umiliazioni, traumi, delusioni, cattiverie, ingiustizie... Un elenco particolareggiato, pieno di date, di nomi e di eventi. Spesso accennano ad un , un altrove, un luogo in cui potrebbero essere veramente felici. Ma non esistono posti che possono renderci felici.

La felicità, il benessere, la salute mentale, iniziano quando - nel luogo protetto dalla relazione terapeutica - i pazienti smettono di focalizzare tutta l'attenzione e le energie su ciò che temono e iniziano a dare contorni più nitidi alla persona che desiderano diventare. Accettando il rischio di essere felici.